Serra di Celano per la Valle dei Curti (dalla Statale 696)

Lunghezza: 8km
Dislivello Complessivo: 900mt
Durata: 4h 30m
Grado di Difficoltà: WT4 Itinerario alpino con racchette (breve pendio fino a 35°)
Data Ultima Modifica: Marzo 2013
Punto di Partenza e Arrivo: incrocio SS696 bivio per S.Iona (1.018mt) oppure Km41,5 della SS696 vicino il Fontanile S.Tommaso
Tipo di Percorso: Andata e Ritorno
Gruppo Montuoso: Velino-Sirente
Fonte/Autore: Fabio - Born To Trek

Scarica gps 
Scarica mappa
Scarica pdf

Premessa: La Serra di Celano si erge come la prua di una nave in secca su quello che fu il lago del Fucino. Dominando con un dislivello di circa 1000 metri Celano e il suo castello, indubbiamente questa cima ha un suo fascino. Il colpo d'occhio sulla piana, sul Parco Nazionale d'Abruzzo, sugli Ernici, e sulle vicine vette del Velino e del Sirente, è di prim'ordine. Il percorso è molto semplice e abbastanza intuitivo, non presenta eccessive difficoltà di orientamento, è presente un unico tratto impegnativo che seppur breve giustifica il grado di difficoltà WT4 in quanto richiede buone capacità di movimento con le ciaspole e buona confidenza con gli ambienti di montagna e alpini. L'utilizzo di ramponi e piccozza è consigliato.
Per l’escursione è possibile partire da due punti, il sentiero parte ufficialmente dall’incrocio della SS696 con il bivio per S.Iona dove cartelli indicano l’attacco ma 400mt più avanti al km41,5 della statale è presente una carrareccia che conduce ugualmente al sentiero. In loco è presente il Fontanile di S.Tommaso.

Come arrivare: per le indicazioni stradali al punto di partenza dell'incrocio SS696 bivio per S.Iona (1.018mt) clicca qui oppure Km41,5 della SS696 vicino il Fontanile S.Tommaso (clicca qui)
Dalla A25 Roma-Pescara, per chi proviene da Roma, si esce a Magliano dei Marsi, si seguono le indicazioni per Ovindoli. Si superano i paesi di Forme e di S.Iona fino a che la strada non si ricongiunge alla SS696 proprio dove parte il sentiero. Si può parcheggiare vicino l’incrocio oppure salendo altri 400mt della statale in prossimità di una carrareccia che seguita per pochi metri porta ad un comodo slargo.
Per chi proviene da Pescara si prende l’uscita Aielli-Celano, si seguono le indicazioni per Celano. Giunti alla piazza centrale del paese si prosegue seguendo le indicazioni per Ovindoli fino a raggiungere il bivio per S.Iona dove parte il sentiero.

Descrizione: Dal Km 41,5 della SS696 dipartono due carrareccie che si incontrano in prossimità del Fontanile S.Tommaso . Da questo punto si prosegue verso sud costeggiando parallelamente la strada statale fino a ricongiungersi con il sentiero 11° che arriva dal bivio per S.Iona. Si prosegue sull’evidente sentiero fino a giungere ad un cancello dove si devia in maniera più decisa verso Est addentrandosi nel bosco. Facendo attenzione all'orientamento, soprattutto nei periodi in cui è abbondante la neve, il sentiero aumenta di pendenza, passa vicino ad un altro fontanile nei pressi di un acquedotto (derivazione dell'acquedotto stesso) e prosegue verso est fino ad uscire dal bosco a 1.200mt ca. In questo punto si comincia a scorgere l'imponente cresta Ovest della Serra di Celano e l'immensa Valle dei Curti che va risalita per intero. Tenendosi inizialmente sulla destra orografica della Valle si risale fino a quota 1.400mt ca. dove si tralasciano tracce di sentiero sulla sinistra (che vanno in direzione del ristoro La Serra e Ovindoli) per cominciare a tagliare verso est addentrandosi nel centro del vallone puntando dirti alla Sella dei Curti posta sul lato sinistro della bastionata della Serra di Celano.

Raggiunta la Sella dei Curti (1.825mt) si comincia ad aprire il panorama sul Fucino . Si devia in maniera decisa verso Sud Ovest risalendo la la cresta della Serra di Celano (sentiero 11). Il primo tratto della cresta è abbastanza pendente e in parte esposto (in inverno possibile trovare ghiaccio, fare attenzione) con brevi pendenze che possono raggiunge i 35/40 gradi . Una volta superato il tratto difficoltoso si prosegue in maniera meno ripida ma a tratti esposta sul filo di cresta facendo attenzione a non avvicinarsi troppo al lato settentrionale della cresta spesso composto da cornici . Seguendo la cresta si raggiunge la vetta della serra di Celano (1.921mt).
In discesa si segue a ritroso il percorso dell'andata.

© 2021 Born To Trek. All Rights Reserved.