Pizzo Cefalone - via normale (da Campo Imperatore)

Lunghezza: 7km
Dislivello Complessivo: 700mt
Durata: 5h
Grado di Difficoltà: EE
Data Ultima Modifica:  Luglio 2019
Punto di Partenza e Arrivo: albergo di Campo Imperatore (2130 m)
Tipo di Percorso: Andata e ritorno
Fonte/Autore: Fabio - Born To Trek

Scarica pdf 
Scarica mappa
Scarica gps

Premessa: Il Pizzo Cefalone è una delle vette over 2500 del Gran Sasso; ben visibile dal versante aquilano si presenta con la sua inconfondibile rocciosa mole appuntita subito a sinistra rispetto la funivia e l’albergo di Campo Imperatore.
Sebbene i tempi di percorrenza non siano eccessivi la via non va sottovalutata, lungo il tracciato sono presenti brevi tratti sconnessi leggermente esposti e facili passaggi di roccia che rendono il percorso molto stimolante ma allo stesso tempo richiedono buona padronanza degli ambienti di montagna.
La vista dalla vetta è splendida, il panorama offre un magnifico scorcio su gran parte del gruppo del Gran Sasso regalando un primissimo piano delle imponenti vette del Corno Grande, Corno Piccolo, Pizzo Intermesoli e Monte Corvo. Oltre alle vette vicine il panorama si apre a 360 gradi su tutto il centro Italia e sulle catene montuose limitrofe.

Come arrivare: Dalla A24 uscire ad Assergi, dopo il casello si svolta a destra seguendo le indicazioni per Fonte Cerreto che si raggiunge dopo poco. Da qui si può parcheggiare la macchina e prendere la funivia (scelta obbligata d’inverno quando la strada viene chiusa) oppure si prosegue per la strada che risale a Campo Imperatore. Giunti al centro dell’altipiano si svolta a sinistra per l’albergo che si raggiunge agevolmente.
Dall’estate 2020 l’arrivo in auto all’albergo è stato limitato. Se si giunge molto presto non ci sono problemi mentre da metà mattinata una sbarra posta a 700mt dal parcheggio viene scesa, la salita presso albergo costa 5€ e se il parcheggio si riempie è necessario parcheggiare la macchina presso la sbarra dove con seggiovia si sale all’albergo (anche qui 5€ ogni gruppo passeggeri per 1 macchina).

Descrizione: Dall'osservatorio di Campo Imperatore parte il sentiero con segnavia 1 che percorre a mezza costa il versante meridionale del Monte Portella fino a raggiungere, dopo un paio di chilometri il Passo del Lupo dove è presente un sentiero che discende il vallone della Portella fino a Fonte Cerreto. Si tralascia sulla sinistra il sentiero di discesa e si prosegue sempre a mezzacosta fino al Passo della Portella (2260 mt, 1h ca. dalla partenza). Si prosegue lungo le creste in direzione del visibile Pizzo Cefalone (Ovest) seguendo il segnavia 1°, si supera il bivio per il sentiero 1V (a quota 2326mt ca.) e si prosegue lungo la cresta in leggera salita. In questo tratto il sentiero supera degli spigoli rocciosi percorrendo inizialmente un breve tratto esposto da affrontare con cautela aiutandosi se serve con le mani sulla roccia laterale per tenere l'equilibrio. Il sentiero, privo di eccessiva pendenza, passa sotto un arco roccioso oltre il quale comincia una ripida salita su evidente sentiero, il fondo inizialmente è terroso e mano mano che si sale si fa sempre più roccioso. Facendo molta attenzione a seguire i segnali si supera un ultimo tratto con facili passaggi su roccia che porta direttamente sulla vetta di Pizzo Cefalone (2533 mt, 2h30m ca. dalla partenza) da dove si gode di un magnifico panorama sull'intero Gran Sasso.
Per la discesa si percorre il sentiero a ritroso.

© 2021 Born To Trek. All Rights Reserved.