Ferrata Minighel e anello della Tofana di Rozes

Stampa

Lunghezza: 13,5km
Dislivello Complessivo: 950mt
Durata: 6h
Grado di Difficoltà: Facile
Data Ultima Modifica: Luglio 2010
Punto di Partenza e Arrivo: Rifugio Dibona (2.083mt)
Tipo di Percorso: Anello
Gruppo MontuosoGruppo delle Tofane
Fonte/Autore: garzogian - piumovimento.run

Scarica gps 
Scarica mappa

Premessa: L'anello della Tofana di Rozes è un'escursione capace di regalare emozioni a non finire. Nel cuore delle Dolomiti Ampezzane è possibile percorrere zone teatro di scontri violenti tra italiani ed austriaci nel corso della Grande Guerra. Lungo il percorso è possibile osservare anche molti lasciti del triste periodo storico, trincee incompiute ad avamposti scavati nella roccia con tanto di cannoniere per colpire il nemico.
L'anello molto lungo e con quasi 1.000mt di dislivello richiede un certo allenamento ma, ad esclusione della ferrata Minighel (Aggirabile), è percorribile da chiunque abbia la passione per questi luoghi eccezionali. Panorami incredibili accompagneranno l'escursionista distraendolo dalle fatiche.
E' bene sapere che la ferrata è aggirabile rendendo il percorso fattibile anche per persone meno pratiche con le vie ferrate, in caso il grado dell'escursione sarebbe da considerarsi E+ (aggiungere in tal caso 150mt di dislivello da scendere e risalire ma senza particolari allungamenti del percorso), mentre in caso si decidesse di affrontare la ferrata è bene considerare il grado come EEA (Escursionisti Esperti ed Attrezzati, difficoltà della ferrata Facile) dovendo approcciare la verticale scala di pioli alta 80mt con adeguata attrezzatura (caschetto, imbrago e set da via ferrata), la ferrata di per se è breve e non particolarmente provante, unico problema potrebbe esserci in caso di incrocio di persone che ridiscendono la ferrata durante la nostra ascesa. Cenno storico va fatto sulla scala Minighel di progettazione antecedente il conflitto mondiale ideata nel 1911 dal gestore del rifugio Wolf-Glanvell (il Minighàl) per scopo turistico. Durante il conflitto gli austriaci tagliarono o piegarono molti pioli per rendere inaccessibile la discesa. Oggi la scala è in parte rinnovata ma è possibile vedere ancora molti pioli originali.

Come arrivareDa Cortina D’Ampezzo di prende la strada per Passo Falzarego. Poco dopo l’abitato di Pocol sulla destra è presente la deviazione della strada asfaltata che porta per boschi al rifugio Pomedes. Dal rifugio si prosegue sulla sinistra per strada ghiaiosa fino al rifugio Dibona dove è presente un ampio parcheggio, è comunque consigliato arrivare presto.

Descrizionehttp://www.piumovimento.run/tofana-rozes.html