BORN TO TREK


Home arrow Trekking arrow TR Appennini arrow Lago di Cornino (da Sella di Corno)
martedì 04 agosto 2020
Advertisement
Login Form





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Syndication

LAGO DI CORNINO

Lunghezza: 14,5Km

Dislivello Complessivo: 850mt

Durata: 5h

Grado di Difficoltà: EE

Data Ultima Modifica: Gennaio 2012

Punto di Partenza: Sella di Corno (975 mt ca.)

Punto di Arrivo: Sella di Corno (975 mt ca.)

Tipo di Percorso: Anello

Scarica i documenti del percorso Dai il feedback al percorso

 

Come arrivarci: Dalla A24 si prende l'uscita L'Aquila Ovest, dopo il casello si gira alla prima uscita della rotonda e poi di nuovo a destra lungo la SS17ovest. Si supera il paese di Sassa e arrivati a Bivio di Scoppito si svolta a sinistra per Via Roma seguendo le indicazioni per Antrodoco. Una volta superato il paese di Vigliano si giunge a Sella di Corno

 

Premessa: Il percorso è riservato a chi vuole un pizzico di avventura ma allo stesso tempo a chi è capace di orientarsi in ambienti ostili e con pochi punti di riferimento. Difatti il sentiero non segue la normale via di salita ai Piani di Cornino bensì prende una deviazione per tracce di sentiero in bosco per giungere sulle creste dominanti i Piani di Rascino.
La zona dei monti Cicolani non è molto conosciuta probabilmente in quanto preceduta, come fama, dal nome dei vicini monti Reatini, del Velino-Sirente, dei Monti della Laga e del Gran Sasso; tuttavia i Cicolani che con il monte Nuria toccano quota 1888mt sono situati al centro dei citati monti e sono un magnifico balcone su tutto il circostante Appennino centrale.

 

Descrizione: Da Sella di Corno si supera la ferrovia in prossimità di un fontanile e si prosegue per pochi metri lungo la strada sterrata fino ad un bivio. Si devia a sinistra abbandonando la strada “normale” ai Piani di Cornino che si seguirà al ritorno e si prosegue lungo la sterrata in direzione Sud attraversando i pratoni di Valle Larga. Si scavalcano o evitano degli steccati con filo spinato seguendo il sentiero fino a giungere ad un'ampia piana in località Castello di Rocca di Corno dove la vista si apre a 360°. Da questo punto si deve fare molta attenzione in quanto non è presente un vero e proprio sentiero da seguire ma piegando ad Ovest si punta in direzione delle creste e del sottostante bosco scavalcando nuovamente altri steccati fino a ricongiungersi con una strada sterrata. Si segue questa fino a che non diventa un sentiero. Seguendo il sentiero fino alla fine si giunge ad un vicolo cieco, tornando indietro 50mt prima della fine del sentiero, nel punto più alto parte, leggermente nascosta, una traccia di sentiero ben battuta che risale nel bosco abbastanza ripidamente. Questa è una traccia di cacciatori, è quindi possibile imbattersi in segni del loro passaggio o in casette mimetizzate per l'appostamento. Si segue la traccia finchè possibile, il sentiero si fa sempre meno evidente ed è possibile perderlo e ritrovarlo, a questo punto mancano soli 100mt alle creste e abbandonato il sentiero si prosegue in salita facendo attenzione a non perdere l'orientamento fino ad uscire dal bosco proprio sotto le creste da dove si può ammirare alle spalle l'intero gruppo del Gran Sasso. Giunti sulle creste non è ancora visibile il Lago di Rascino, a questo punto si riscende leggermente seguendo la cresta in direzione Nord-Est alternando zone rocciose a magnifiche pinete. A poco a poco appare a fondo valle il Lago di Rascino e successivamente, oltre una sella la strada sterrata che conduce ai Piani di Cornino. Recuperata la strada sterrata la si segue per 300mt fino ad un cartello a destra indicante il sentiero per il Lago di Cornino, si devia a destra e dopo poco si vede il laghetto a fondo valle che si raggiunge agevolmente.
Per il ritorno si percorre a ritroso l'ultimo tratto fino a recuperare la strada sterrata che si percorre interamente. La strada costeggia un fontanile e giunge ad un grosso bivio dove si prosegue intuitivamente per la strada che va in direzione Nord-Ovest e passa vicino a casolari di pastori fino a reincrociarsi con la strada di andata.

 
< Prec.   Pros. >
 
BORN TO TREK... l'escursionismo è ora Open Source!
 
2009 orsello (roccia).JPG
Design by Joomlateam.com | Powered by Joomlapixel.com |