BORN TO TREK


Home arrow Trekking arrow TR Appennini arrow Monte Cornacchia (dalla Madonna della Lanna)
martedì 18 dicembre 2018
Advertisement
Login Form





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Syndication

MONTE CORNACCHIA

Lunghezza: 17Km

Dislivello Complessivo: 1600mt

Durata: 6h

Grado di Difficoltà: E+

Data Ultima Modifica: Novembre 2011

Punto di Partenza: Madonna della Lanna (1086 mt)

Punto di Arrivo: Madonna della Lanna (1086 mt)

Tipo di Percorso: Andata e ritorno con variante

Zona naturalistica: Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise - Coppo dell'Orso

Scarica i documenti del percorso Dai il feedback al percorso

 

Come arrivarci: Dalla A25 si prende l'uscita per Avezzano e si prosegue lungo la superstrada dell'Iri fino all'uscita Luco dei Marsi-Zona Industriale dove si esce, alla rotonda si prende la seconda strada a destra e si prosegue fino a Luco dei Marsi. Superato il paese si seguono le indicazioni per Collelongo e successivamente per Villavallelonga. Si supera il paese e si giunge dopo pochi minuti ad uno slargo con una chiesetta sulla destra, la Madonna della Lanna, dove si parcheggia.

 

Premessa: Il percorso è abbastanza impegnativo sebbene non presenti particolari difficoltà tecniche ma richiede un ottimo senso di orientamento soprattutto per la zona sommitale dove l'ambiente grullo e le colline tutte simili tra loro possono trarre in inganno. Gli ambienti che si incontrano sono magnifici e lungo tutto il percorso sembra di esser tornati indietro nel tempo in quanto non si scorge un paese o una strada per tutto l'intero tragitto ad eccezione della vetta che si affaccia sulla sottostante ciociaria. Il primo tratto boschivo è molto gradevole e permette di godere dell'escursione anche in calde giornate estive. Superata la Fonte Astuni il sentiero diviene molto ripido, a tratti abbastanza faticoso e sale dritto per dritto lungo un filo di cresta fino al rifugio di Coppo dell'Orso da dove si ha una magnifica panoramica sulla zona del Coppo dell'Orso. Il tratto finale completamente primo di protezione dal sole è un monotono saliscendi per vette intermedie fino alla vetta del monte Cornacchia.
Il trekking può essere unito alla magnifica sagra della pecora di Villavallelonga organizzata dalla Proloco locale che si tiene la domenica prima di ferragosto.

 

Descrizione: Dalla Madonna della Lanna si prosegue lungo la strada in direzione Sud per 500mt fino ad uno slargo sulla destra con area picnic, si abbandona la strada e si segue la strada sterrata che risale verso Nord-Ovest le pendici delle montagne per circa 1km fino alla fonte Astuni e il vicino casale. Proprio dietro la fonte parte un sentiero che comincia a risalire per boschi il crinale che separa il Vallone Martina dalla Valle Fossate. In questo tratto bisogna fare attenzione a seguire la segnaletica e la traccia del sentiero che percorre interamente la cresta, il sentiero è a tratti molto ripido e si addolcisce solo dopo 600mt di dislivello quando, usciti dal bosco si hanno magnifici affacci su Coppo dell'Orso. Proseguendo lungo il sentiero si aggira un montaretto e si giunge al rifugio di Coppo dell'Orso 1880mt. Dal rifugio si segue la cresta che sovrasta la Valle Fossate fino a raggiungere i Tre Confini (1991mt) da dove si possono ammirare i magnifici altipiani de Le Cacchiete. A questo punto la veta del Cornacchia non si vede ancora ma si intuisce la sua ubicazione dietro delle anticime che ne coprono la visuale; per sentiero dal fondo sconnesso si prosegue in direzione Sud-Ovest per fastidiosi ed elevati saliscendi fino alla vetta del monte Cornacchia (2003mt).
Per il ritorno si può seguire la strada di andata (consigliato) oppure, giunto a fonte Astuni, si gira a sinistra seguendo la strada asfaltata che dopo poco lascia il passo a tracce di sentiero segnalate, seguendo i segnali lungo il bosco si giunge alla strada asfaltata e seguendo questa alla Madonna della Lanna.

 
< Prec.   Pros. >
 
BORN TO TREK... l'escursionismo è ora Open Source!
 
2009 castellafiume (44 gatti).JPG
Design by Joomlateam.com | Powered by Joomlapixel.com |