BORN TO TREK


Home arrow Trekking arrow TR Appennini arrow Valle dell'Avello (da Pennapiedimonte)
domenica 09 dicembre 2018
Advertisement
Login Form





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Syndication

VALLE DELL'AVELLO

Lunghezza: 11 Km

Dislivello Complessivo: 470 mt

Durata: 4h 30m

Grado di Difficoltà: E

Data Ultima Modifica: Aprile 2011

Punto di Partenza: Pennapiedimonte (670 mt)

Punto di Arrivo: Pennapiedimonte (670 mt)

Tipo di Percorso: Anello

 Scarica i documenti del percorso Dai il feedback al percorso 

 

Come arrivarci: Dalla A25 si prende l'uscita per Chieti-Brecciarola, si segue la strada in direzione di Chieti Scalo per poi svoltare alla seconda strada a destra (via Gizio) che proseguendo sulla Strada Ombrosa si ricongiunge alla Strada Fosso dell'Inferno. si segue questa per la sua intera lunghezza fino al ricongiungimento della stessa con la SS81. Si svolta a destra, si percorre la SS81 per diversi chilometri seguendo le indicazioni per Guardiagrele, prima di entrare nel paese si svolta a destra lungo la diramazione della SS81 (SS81dir) che in prossimità di Bocca di Valle si ricongiunge alla SS263 che porta fino a Pennapiedimonte.

 

Premessa: La valle dell'Avello (o dell'Avella, visto il nome del torrente che la percorre) che nella sua parte alta si biforca nelle valli di Selvaromana e delle Tre Grotte formando un enorme verdissimo anfiteatro, è una delle più affascinanti della Majella. Un lungo e suggestivo canyon, che riserva emozioni forti ai praticanti del torrentismo, ne solca il fondo; il rumoreggiare dell'acqua vi accompagnerà durante la salita. Nel Vallone delle Tre Grotte però, il silenzio. E per la costruzione dell'acquedotto che inghiotte il torrente, fu costruita una strada che verrà proposta in discesa.

 

Descrizione: Da Pennapiedimonte si raggiunge la piazzetta a monte del paese situata sotto un magnifico arco naturale di roccia (il Balzolo), e si parcheggia. Dalla piazza (dove è presente una tabella segnaletica) si prende il sentiero che sale a destra (segnavia rosso-giallo-rosso n. 3); lo si lascia dopo 15 minuti e si sale a sinistra ripidamente, costeggiando l'arco di roccia (segnavia 3A). Si oltrepassa il serbatoio dell'acquedotto, ci si tiene subito a sinistra della dorsale e si fiancheggiano lastroni in vista del sottostante spettacolare canyon dell'Avella. Oltrepassata una zona fiancheggiata da muretti in pietra a secco, si continua sulla cresta, ora ampia, coricata e con bassa vegetazione, sino ad una fonte; subito dopo, ad un bivio (ometto di pietra) si lascia la cresta e si prende il sentiero che traversa a mezza costa il pendio alla sua sinistra, passando sotto 3 roccioni (1053 mt). Il sentiero passa sotto un caratteristico pinnacolo (più in alto spunta da un roccione il rifugio Peschioli), poi continua con tratti caratteristici scavati nella roccia fino ad un fosso(di recente un'enorme frana ha ostruito il passaggio obbligando gli escursionisti a risalire il bordo del fosso con una deviazione abbastanza scomoda e difficoltosa (che fa passare la difficoltà del percorso da Turistico ad Escursionistico.). Si continua ad traversare per ginepri, in leggera discesa, con magnifici scorci sulle valli di Selvaromana e delle Tre Grotte, si pasa alla base di alte fasce rocciose e si scende raggiungendo, in località Linaro, la sterrata dell'acquedotto che proviene da Pennapiedimonte (946 mt). Presente una fonte.
Per la discesa si segue la sterrata verso sinistra (sentiero con segnavia 4), e dopo una serie di svolte con il fondo in cemento, lasciato a destra, ad un masso, il sentiero per le gobbe di Selvaromana, si raggiunge un'area pic-nic con fontana e presa dell'acquedotto. Si continua sulla sterrata, inisialmente circondata dal verde delle piante, che risale il fianco sinistro della valle dell'Avello e attraversa una galleria. Dalla fine della salita la vista sul sottostante canyon diventa spettacolare ed offre scorci continuamente variabili; la sterrata ora inizia a scendere, attraverso altre due gallerie, diversi fossi e, divenuta lastricata dopo un'altra area pic-nic, raggiunge la piazzetta di Pennapiedimonte dove si chiude l'anello.

 
< Prec.   Pros. >
 
BORN TO TREK... l'escursionismo è ora Open Source!
 
2010 ferentillo.JPG
Design by Joomlateam.com | Powered by Joomlapixel.com |