BORN TO TREK


Home arrow Trekking arrow TR Appennini arrow Monte Focalone, Monte Acquaviva, Cima delle Murelle (da Blockhouse)
domenica 09 dicembre 2018
Advertisement
Login Form





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Syndication

MONTE FOCALONE, MONTE ACQUAVIVA, CIMA DELLE MURELLE

Lunghezza: 19 Km

Dislivello Complessivo: 1033 m

Durata: 7/8h

Grado di Difficoltà: EE (EE+ se si percorre il sentiero basso sotto la Cima delle Murelle)

Data Ultima Modifica: Agosto 2011

Punto di Partenza: Blockhouse, Rifugio Pomilio (1892 mt)

Punto di Arrivo: Blockhouse, Rifugio Pomilio (1892 mt)

Tipo di Percorso: anello

Scarica i documenti del percorso Dai il feedback al percorso 

 

Come arrivarci: Da Ancona: si prende l'autostrada A14 direzione Bari, si esce a Pescara Sud e si prosegue lungo la SS263 per Fara Filiorum Petri, poi Pretoro, Passolanciano e successivamente si seguono le indicazioni per la Majettella, superati gli impianti si prosegue per la strada asfaltata fino al rifugio Pomilio.
Da Roma: si prende la A25 direzione Pescara, si esce ad Alanno/Scafa e si prosegue per Lettomanopello, poi Passolanciano e successivamente si seguono le indicazioni per la Majettella, superati gli impianti si prosegue per la strada asfaltata fino al rifugio Pomilio.
Da Napoli: si prende l'autostrada A1 direzione Roma, si esce a Caianello e si prosegue in direzione di Isernia lungo la Superstrada Trignina e poi prendere la A14 per Bologna, uscendo a Pescara Sud le indicazioni sono le medesime di chi proviene da Ancona.

 

Premessa: Una delle camminate in quota più interessanti ma anche impegnative del gruppo. In questo itinerario prevalentemente di cresta è magnifico il passaggio da un ambiente in cui domina il verde dei boschi dalle valli sottostanti e dei pini mughi sulla dorsale a quello desolato delle zone sommitali del gruppo. Splendide le vedute aeree sulle verdissime valli delle Tre Grotte e di Selvaromana, e il colpo d'occhio sull'anfiteatro delle Murelle dal bivacco Fusco. L'escursione, adatta ad escursionisti esperti se si percorre il sentiero basso sotto la Cima delle Murelle, diventa accessibile ai più se lo si esclude optando per il sentiero alto che torna direttamente al bivacco Fusco. La presenza di neve, facile da trovare ad inizio della stagione estiva, data la quota e l'esposizione a nord della maggior parte dell'itinere, potrebbe costituire pericolo.
Per avere informazioni sulle condizioni della ferrata del sentiero basso (G7) è possibile telefonare al CAI di Guardiagrele (087184624).

 

Descrizione: Parcheggiata la macchina al Rif. Pomilio (1892 mt), si continua a piedi sulla strada fino allo spiazzo terminale sotto Blockhouse (2060 mt). Si imbocca il sentiero a destra della cresta (SP, Sentiero del Parco) e, dopo un breve tratto su prato si entra nella mugheta per l'antico sentiero ripristinato e segnalato dal parco. Raggiunta la sella (2074 mt) si continua sulla sinistra sella cresta, con aerei panorami sulla valli di Selvaromana e delle Tre Grotte. Si lascia a destra l Monte Cavallo (2171 mt) e si continua sino alla vicina Sella Acquaviva dove si trova una fonte (2097 mt ca., non indicata su IGM del parco).
Prima della sella, segnalata da un ometto di pietre e dalla scritta “TB” su un masso, una deviazione a destra di una ventina si metri raggiunge sulla cresta la cd. Tavola dei Briganti1 (2118 mt). Lasciati due sentieri a sinistra (uno è il sentiero G7 che si percorre al ritorno, l'altro un sentiero non segnato), si prosegue sulla sinistra della cresta; poco dopo, ad un altro bivio, si lascia il sentiero che sale direttamente al Focalone e si prende quello a sinistra (indicazione “Fusco” su un masso) che attraversa tutto un pendio, prima coperto di pini mughi, poi roccioso, e raggiunge la cresta subito al di là della quale si trova il bivacco Fusco2 (2450 mt).
All'improvviso appare, severo, il grande anfiteatro roccioso delle Murelle (diviso in due da uno sperone e compreso tra la cresta nord-ovest della Cima delle Murelle e la cresta nord del Monte Focalone). Si sale per il largo crestone in direzione sud-est che raggiunge prima la cresta nord, poi lo spiazzo sommitale del Monte Focalone (2676 mt). Dalla sommità, lasciato il sentiero che scende verso destra (cresta sud-ovest, prosecuzione del Sentiero del Parco che porta al Monte Amaro), si piega a sinistra (sud-est, sentiero G8) per larghi dossi brecciosi (segnalati da omini di pietra) sino ad una piccola sella (Selletta Acquaviva, 2692 mt). Da qui si volge a destra e si attraversa su traccia il pietroso versante nord-est dell'anticima dell'Acquaviva (2727 mt), raggiungendo in discesa la selletta (2666 mt) sotto il Monte Acquaviva, che si guadagna per dossi pietrosi con un'ultima impennata (2737 mt).
Ritornati alla Selletta Acquaviva, si scende a destra (nord-ovest) nella testata della valle del Forcone (sentiero G7), prima su un breve ripido sentiero vicino alla cresta, poi per prati sino a raggiungere sulla cresta sud-ovest delle Murelle la sella omonima (2535 mt, dq qui parte a mezza costa un sentiero non segnato che attraversa in alto l'anfiteatro e che raggiunge la cresta nord-est del Focalone pochi metri a monte del bivacco Fusco). Ora si risale verso destra la crestina rocciosa, tenendosi prima sul sentiero alla sua destra, poi sul crinale esposto, fino alla Cima delle Murelle (2596 mt). Si scende verso sinistra sulla cresta nord/nord-ovest, zigzagando sul ripido salto breccioso iniziale, poi più comodamente sui dossi sempre più erbosi; infine si obliqua a sinistra, portandosi sul fondo dell'anfiteatro delle Murelle, e da qui a destra (nord) sino a trovare un sentierino che scende per ghiaie. Questo traversa alla base di una fascia rocciosa verticale e scavalca uno spigolo (corrimano, esposto) con magnifico colpo d'occhio sulla sottostante valle di Selvaromana; il sentiero continua a traversare in leggera discesa (un passaggio di II grado; altro corrimano in un passaggio in discesa) e successivamente in lieve salita, in mezzo ai pini mughi, fino al fontanino della Sella Acquaviva (2097 mt) dal quale si segue verso destra il sentiero percorso all'andata fino al rifugio Pomilio.
Se attraversata la Cima delle Murelle e raggiunto il fondo dell'anfiteatro, non si volesse percorrere il sentiero ferrato, si può risalire al bivacco Fusco per comodi prati e da qui seguire il sentiero percorso all'andata.

 
< Prec.   Pros. >
 
BORN TO TREK... l'escursionismo è ora Open Source!
 
2009 terminillo (cresta).jpg
Design by Joomlateam.com | Powered by Joomlapixel.com |