BORN TO TREK


Home arrow Trekking arrow TR Appennini arrow Monte Cefalone, Monte Ocre, Monte Cagno (da Campo felice)
domenica 09 dicembre 2018
Advertisement
Login Form





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Syndication

MONTE CEFALONE, MONTE OCRE, MONTE CAGNO

 

Feedback

Lunghezza: 12Km

Dislivello Complessivo: 650m

Durata: 6h

Grado di Difficoltà: E

Data Ultima Modifica: Maggio 2007

Punto di Partenza: Alb.go Campo Felice (1550m)

Punto di Arrivo: Alb.go Campo Felice (1550m)

Tipo di Percorso: Anello

 

Come arrivarci: autostrada A 24 Roma – L’Aquila uscita Tornimparte, subito dopo il casello si prende la SS696 in salita che porta dopo 8Km a Valico le Chièsole il quale va passato per entrare nella meravigliosa piana di Campo Felice, proseguendo sempre dritto si arriva all'albergo di campo Felice.

 

Premessa: il Monte Cefalone chiude a NE la Piana di Campo Felice e forse non risulta eccessivamente affascinante nel suo versante aperto e scoperto sulla piana, perché brullo e scosceso. Ma ciò può indurre in errore perché il Monte Cefalone e, al suo pari, il Monte Ocre e il Monte Cagno, che dalla piana non si vedono, rappresentano tre cime poste come i vertici di un triangolo equilatero che racchiudono un vasto altipiano che d'inverno è un paradiso per il fondista che vuole allontanarsi dagli abituali itinerari. Inoltre il Monte Ocre e il Monte Cagno possono essere apprezzati nella loro singolare bellezza dall'Aquila dominata non solo dal Gran Sasso, ma anche da queste due cime che strapiombano sulla statale 17 L'Aquila - Sulmona. Geologicamente, questi canaloni e queste pareti strapiombanti ricordano il vicino Sirente con questi due versanti così diversi che meritano considerazione e non possono passare inosservati. Inoltre queste due cime (Monte d’Ocre e Monte Cagno) meritano d'essere abbinate perché offrono entrambe scorci non comuni sulla lunga catena del Gran Sasso, della Maiella e sulla piana dell'Aquila.  Detto tutto ciò, riteniamo che girovagare sull'altipiano di Settacque e scegliere una di queste cime non deve ritenersi una scelta di ripiego, ma una curiosità che merita di essere soddisfatta.

 

Descrizione: Si comincia a camminare su uno stradello che risale dolcemente in direzione NO fino ad una piccola costruzione (acquedotto 1600 m). Aggirato il recinto dell'acquedotto si sale ad un'evidente insellatura “Forca Miccia” (1720 m, 0.45 h) da dove si osserva il vallone Canavine che sale da Rocca di Cambio. Dalla sella si punta decisamente a nord entrando nella prima parte nel bosco e si risale a svolte il fianco sud est di Monte Cefalone fino ad arrivare alla cima (2142m), tenendosi sempre un po' più alti del fosso che rimane a destra fino ad un'evidente insellatura posta a quota 1900 (1.30 h). Qui hanno inizio gli altipiani di Settacque, proseguendo sul percorso ci si congiunge, al segnavia 8 del CAI proveniente dal paese di Casamaina. Questo luogo è raggiunto anche da uno stradello che percorre, con numerosi tornanti, tutto il fianco della località chiamata “Libro di San Giovanni”, per poi abbassarsi a uno stazzo e risalire fino alla sella. Questa variante può essere eventualmente utilizzata in discesa tagliando i numerosi tornanti. Dalla selletta (nei pressi un rifugetto e una fonte), puntare decisamente a NE e raggiungere su terreno un po' scosceso la cima di Monte Ocre sovrastata da una croce che però, a causa probabilmente del vento, è caduta a terra (2204 m, 2.30 h). Trattasi della cima più alta delle tre poste a triangolo a chiudere l'altipiano di Settacque. Proseguendo per cresta ci si abbassa di circa 100metri e si raggiunge la cima di Monte Cagno (2153 m, 3 h). Per rientrare si deve scendere nella Valle di Settacque e aggirare il Cefalone sul lato sud fino a ricongiungersi col il percorso affrontato in mattinata (nella salita al Monte Cefalone) a quota 1900. Da qui si scende col segnavia 9C a Forca Miccia e poi alla base degli impianti (5.30 h).

 
< Prec.   Pros. >
 
BORN TO TREK... l'escursionismo è ora Open Source!
 
2009 gole di celano (passaggio).jpg
Design by Joomlateam.com | Powered by Joomlapixel.com |