BORN TO TREK


Home arrow La Montagna arrow I Parchi
domenica 09 dicembre 2018
Advertisement
Login Form





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Syndication
I Parchi
Parco Nazionale dei Monti Sibillini PDF Stampa E-mail
mercoledì 17 febbraio 2010

Una catena montuosa che si erge nel cuore dell'Italia fino a raggiungere, con il M. Vettore i 2.476 m. E' qui, nel regno della mitica Sibilla che nel 1993 è nato il Parco Nazionale Monti Sibillini (oltre 70.000 ha) con lo scopo di salvaguardare l'ambiente, promuovere uno sviluppo socio-economico sostenibile e favorire la fruizione ad ogni categoria di persone sì da creare un "Parco per tutti". Lupo, aquila reale, falco pellegrino e numerose specie endemiche sono i segni più evidenti di una diversità e di una ricchezza biologica che, unitamente al fascino delle abbazie e dei centri storici medioevali, disseminati a guisa di corona alle falde del gruppo montuoso, hanno contribuito a determinare un mondo antico e suggestivo dove il tempo sembra, ancora oggi, essersi fermato per rendere omaggio a una realtà di così straordinaria bellezza.

Leggi tutto...
 
Riserva Naturale del Monte Soratte PDF Stampa E-mail
lunedì 15 febbraio 2010

Il territorio della Riserva si estende per 410 ettari sulla superficie del monte dal quale prende il nome, svettando nel paesaggio pianeggiante della valle del Tevere, tra la Via Flaminia e il fiume a circa 40 Km. a nord di Roma. Nonostante la cima più alta raggiunga solo la quota di 691 metri, dalla sommità del monte si può ammirare un panorama unico, che va dal Monte Terminillo al Monte Amiata, fino al Lago di Bracciano e più oltre al Mare Tirreno. La composizione calcarea delle rocce dà origine a fenomeni carsici sia in superficie che in profondità. Alcune delle cavità prodotte, come la Grotta di S. Lucia, conferiscono un valore inestimabile alla Riserva. Anche la vegetazione del Monte Soratte, analogamente alle caratteristiche geologiche, si differenzia nettamente dal paesaggio circostante, formando un’entità nettamente riconoscibile.

Leggi tutto...
 
Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili PDF Stampa E-mail
lunedì 15 febbraio 2010

La ricchezza naturalistica del Parco risiede nella particolare configurazione del paesaggio, di tipo spiccatamente pre-appenninico, dove la vicinanza del mare ha concorso alla formazione e alla coesistenza di biotopi determinati da microclimi differenziati dovuti ad esposizioni diverse e influenzati da variazioni della circolazione delle masse d’aria all’interno del complesso montuoso. L’imponente aspetto del rilievo dominante la Campagna Romana, la Sabina e l’agro tiburtino, contrasta con il paesaggio interno caratterizzato dalla successione di rilievi modesti, intercalati da pianori carsici e vallecole pascolive, interrotti dalla dorsale del Monte Pellecchia che si differenziano dagli aspetti certamente più aspri e rupicoli del settore sud-orientale dell’area di Licenza.

Leggi tutto...
 
Riserva Naturale Regionale Monte Genzana e Alto Gizio PDF Stampa E-mail
domenica 14 febbraio 2010
La Riserva Naturale Monte Genzana Alto Gizio riveste, nell'ambito del sistema delle aree protette regionali, un ruolo di notevole importanza in quanto, si pone come corridoio ecologico tra il Parco Nazionale d'Abruzzo ed il Parco Nazionale della Majella. Il suo territorio, compreso tra i 530 m s.l.m. del fiume Gizio ed i 2170 m s.l.m. del Monte Genzana, è costituito da ambienti naturali assai diversi che custodiscono un elevato patrimonio floristico e faunistico. Particolarità che fa della Riserva un caso unico nel panorama complessivo delle riserve regionali, è la presenza del centro storico dell'abitato di Pettorano sul Gizio all'interno dell'area protetta.
 
Leggi tutto...
 
Parco Naturale Regionale Velino-Sirente PDF Stampa E-mail
domenica 14 febbraio 2010

Il Velino-Sirente è dopo i Marsicani il gruppo appenninico con il maggior numero di montagne indipendenti che superano i 2000 metri. Diversamente da molti degli altri gruppi dell'Appennino il Velino-Sirente non è formato da una sola catena montuosa, come il Gran Sasso, i Sibillini o la Maiella, ma è un'entità orografica più complessa, formata da varie piccole catene orientate in modo diverso, intersecantesi l'una con l'altra. Ciò, da un punto di vista paesaggistico, fa si che l'escursionista che le percorre si senta nel mezzo di una regione dove le montagne si susseguono senza soluzione di continuità, trovandosi perciò solo raramente su creste o dorsali digradanti rapidamente verso basse campagne antropizzate. E' questo, a nostro personale avviso, un fatto che aumenta il piacere di sentirsi immersi nella natura, e che unito alla grande bellezza di questi monti ruvidi, anche se spesso ammantati di faggi, rende il Velino-Sirente un luogo ideale per l'escursionista avventuroso.

Leggi tutto...
 
Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga PDF Stampa E-mail
domenica 14 febbraio 2010

Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, coi suoi 150.000 ettari di estensione, è uno dei più grandi d'Italia. La varietà e la ricchezza naturalistica dei suoi massicci e dei diversi versanti, le suggestive testimonianze storico-architettoniche si riflettono in una moltitudine di proposte, itinerari e visite per tutte le stagioni dell'anno. Il Parco racchiude tre gruppi montuosi - la catena del Gran Sasso d'Italia, il massiccio della Laga, i Monti Gemelli - e si caratterizza per la presenza della vetta più alta dell'Appennino, il Corno Grande, che raggiunge i 2912 metri. Su questa catena è inoltre presente l'unico ghiacciaio appenninico, il Calderone, il più meridionale d'Europa.

Leggi tutto...
 
Segnaletica sul Sirente-Velino PDF Stampa E-mail
martedì 02 giugno 2009

La segnaletica sul Parco del Sirente-Velino è stata recentemente migliorata, non è raro infatti che sulle cartografia che ancora si trovano in qualche cartolibreria siano non aggiornate, trovandosi cosi ad affrontare nella realtà percorsi e itinerari diversi.

Leggi tutto...
 
 
BORN TO TREK... l'escursionismo è ora Open Source!
 
2008 sirente (vetta).JPG
Design by Joomlateam.com | Powered by Joomlapixel.com |